Posted By atlantide
Tag:
Cosa fare se il cane è pigro!

Cosa fare se il cane è pigro!

La pigrizia è ciò che contraddistingue la stragrande maggioranza dei gatti, specialmente quelli che vivono in appartamento. Divani, soffici cuscini e comodi letti sono i luoghi preferiti in cui i felini amano trascorrere gran parte del tempo. Questo comporta un inevitabile aumento di peso, soprattutto per quei gatti che hanno affrontato la sterilizzazione, subendo così una modifica a livello metabolico. Il sovrappeso è una condizione che mina seriamente la salute del gatto, ecco 5 trucchi per mantenere la linea e mandare via il grasso in eccesso.

Il cibo corretto

Il peso forma ideale di ogni micio parte dalla somministrazione di un cibo completo, di qualità e da offrire nella giusta misura. Spesso si tende ad esagerare, sottovalutando l'importanza di seguire le corrette dosi. Il quantitativo da versare nella ciotola deve essere abbinato all'età e al peso del gatto, nonché alla condizione fisiologica. Quando l'animale pesa più del normale è importante ridurre le razioni giornaliere ed evitare snack, spesso ricchi di zuccheri e nemici della linea. In molti casi è possibile raggiungere ottimi risultati optando per cibi dietetici, poveri di grassi e specifici per gatti in sovrappeso o sterilizzati.

Le passeggiate all'aperto

Alcuni gatti sono abituati a vivere sia in appartamento che all'esterno. In questi casi si possono intensificare le uscite, sempre sotto la supervisione del padrone ed eventualmente con la pettorina, per favorire l'attività motoria. Tuttavia, anche i gatti che non hanno mai varcato la soglia di casa possono essere coinvolti in escursioni e passeggiate, purché si tratti di aree delimitate, controllate e lontane dal traffico cittadino. Il giardino di casa, ad esempio, può diventare il luogo perfetto per stimolare il proprio gatto ad esplorare e conseguentemente a perdere quel peso di troppo.

Giochi in compagnia

La maniera migliore di trascorre il tempo proprio gatto non è solo quella di scambiarsi tenere coccole ma giocare assieme. Non c'è limite alla fantasia, ma è fondamentale scegliere giochini sicuri e stimolanti, da alternare opportunamente cisto che i gatti si annoiano presto. Oltre alle cannette, tunnel, palle e topini, si possono sfruttare spazi gli di casa, come ampie stanze o corridoi, per simulare sessioni di caccia e fare così del sano movimento. I gatti adorano giocare assieme ai loro padroni: si tratta di un buon sistema per rafforzare il rapporto e per consumare calorie.

L'allenamento

Un altro trucco per il mantenimento della forma di ogni felino è quello di utilizzare accessori specifici per la stimolazione mentale. Si possono costruire con comuni materiali presenti in casa oppure acquistare presso i negozi specializzati. Si tratta di veri rompicapo, in genere sono scatole con più sistemi di apertura e cavità, all'interno dei quali nascondere il crocchette. Muovendo le porte ribaltabili o spingendo leve il gatto si procurerà autonomamente il cibo, sentendosi appagato e facendo al contempo esercizio fisico.

L'immancabile tiragraffi

Un micio sano non può fare a meno di bel tiragraffi, ovvero di una postazione con pali in sisal in cui affilarsi le unghie e al contempo giocare. Si precisa che il tiragraffi è anche l'accessorio utilissimo per salvaguardare i mobili di casa e per allenare il proprio gatto. Esistono tiragraffi di ogni forma, misura e design ma è sempre meglio spaziare su quelli ben stabili e dotati di più ripiani, in modo che il gatto possa prendere dimestichezza gradualmente e fare palestra. Chi possiede più gatti può scegliere di acquistare un tiragraffi dalle dimensioni generose, in modo da garantire il necessario spazio ad ogni pet.