Posted By atlantide
Tag:
Auto analisi del sangue: ecco cosa sapere

Auto analisi del sangue: ecco cosa sapere

Le auto analisi del sangue consentono a chiunque lo desideri di tenere sotto controllo il proprio stato di salute, ma anche di verificare che le eventuali terapie a cui ci si sta sottoponendo siano efficaci. Non solo: esse offrono la possibilità di escludere patologie ereditarie o croniche. Per usufruire di tale servizio è necessario rivolgersi a una farmacia, in modo da scoprire i numerosi benefici che questa opportunità mette a disposizione in confronto ai metodi di diagnosi per i quali si opta abitualmente.

Il primo vantaggio è, senza dubbio, quello della velocità, dal momento che sono sufficienti pochi minuti per ottenere il responso desiderato. Un altro fattore che merita di essere preso in considerazione è quello della semplicità: per effettuare l'autoanalisi sangue, infatti, non bisogna far altro che collocare una goccia di sangue al di sopra di una striscia reattiva; tale goccia viene prelevata dal polpastrello tramite una minuscola puntura che, ovviamente, è indolore e non causa disagi di alcun tipo. Una volta che la striscia ha ricevuto il sangue, essa viene introdotta all'interno dello strumento che si occupa di "leggerla" e di emettere il verdetto comunicando i relativi risultati.

Non è tutto: un'altra delle ragioni per le quali vale la pena di affidarsi alle auto analisi del sangue va individuata nel livello di sicurezza che le contraddistingue. Le informazioni che vengono fornite, infatti, sono affidabili e certe: in altri termini, i risultati sono oggetti, proprio come quelli che proverrebbero da un test di laboratorio. Ma quali sono i parametri che possono essere misurati attraverso questa procedura? Per esempio il livello di glucosio del sangue, una cui eventuale alterazione – come noto – può essere la spia di molteplici condizioni patologiche, tra le quali non solo il diabete, ma anche malattie endocrine dell'ipofisi, malattie croniche o acute del fegato e del pancreas o malattie endocrine della tiroide o del surrene.

Insomma, con l'aiuto delle auto analisi del sangue e dei consigli di un buon medico chiunque ha la possibilità di tenere sotto controllo parametri importanti per identificare o per prevenire patologie anche pericolose. In più, con la stessa procedura si possono controllare i trigliceridi e il colesterolo, che è un fattore di rischio cardiovascolare. Venendo a conoscenza dei livelli di colesterolo cattivo e di colesterolo buono presente nel sangue è possibile capire se il regime alimentare che si sta seguendo è appropriato e, nel caso in cui non lo sia, cambiare le proprie abitudini a tavola riducendo i grassi.